02.04.2016. Trentino

Un residente su tre ammette di aver paura

Il 37,4% dei residenti nel Comune di Trento riconosce di avere paura. Il 4,1% dei maggiorenni nel periodo ottobre 2012 - marzo 2015 è stato vittima di almeno un reato. E ancora: Centro Storico Piedicastello e Gardolo sono le circoscrizioni giudicate più pericolose e da evitare, mentre i luoghi sono piazza Dante e via Soprasasso. Questi sono una parte dei dati che emergono dal bilancio conclusivo del progetto "Ecrime" realizzato nell'ambito del progetto "eSecurity" coordinato dal gruppo di ricerca della facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Trento, in partnership con la Questura, la fondazione Bruno Kessler ed il Comune di Trento.

Quattro le tappe annuali di bilancio e come ha sottolineato Andrea Di Nicola -professore aggregato di criminologia a Trento - è stata la prima indagine che ha prestato attenzione anche ai luoghi, ha mantenuto costante il numero degli intervistati perché si è sostituito chi ha preferito non rispondere alle domande. Gli elaborati statistici possono ora diventare un utile strumento sia per la Questura, ma anche per i sindaci. [...]